La Raggi si “dimentica” dei Casamonica

(di Massimo De Simoni)

 

Nella Roma della Raggi succede anche che nonostante gli annunci fatti a luglio, dopo l’odiosa aggressione fatta da persone legate al clan dei Casamonica in un bar della Romanina ai danni di una ragazza disabile, il Comune non si costituisca parte civile nel procedimento penale a carico degli aggressori in questione.

E’ accaduto e può accadere nuovamente – come peraltro avvenuto per il ritardato ricorso sull’istanza per gli scatti di carriera dei vigili –  se l’Amministrazione capitolina da più di due non riesce ad individuare un Capo di Gabinetto strutturando in modo adeguato gli uffici.

Lascia un commento